La casa di Gesù

Nuremberg_chronicles_f_117v_1

Origene, Commento al Vangelo di Matteo, Città Nuova

Una pagina del grande Origene (quanto dovremmo tornare a leggerlo!) a commento del tema: cosa significa la casa di Gesù  e cosa significa abitare con lui in essa…

«Allora, lasciate le folle, venne nella sua casa». …

Quando Gesù è con le folle, non si trova nella sua casa, infatti le folle sono fuori della casa. Ed è un gesto del suo amore verso gli uomini quello di lasciare la casa e recarsi verso coloro che sono incapaci di venire da lui. Quando poi ha parlato abbastanza alle folle in
parabole, le lascia, ed entra nella sua casa. Ivi si avvicinano a lui i suoi discepoli, che non sono rimasti con quelli che ha lasciato. E certo, quanti sono all’ascolto di Gesù con maggiore sincerità, per prima cosa lo seguono, poi domandano dov’è la sua dimora, ricevono il dono di vederla e, venuti, la vedono e dimorano presso di lui, tutti per quel giorno, alcuni forse anche più a lungo.

Continua a leggere “La casa di Gesù”

Il rischio appartiene a Pietro

pietro sulle acque

Uno degli episodi più sconcertanti del vangelo è per me sempre stato quello di Gesù che cammina sulle acque. Tra l’altro, il racconto è presente in tre tradizioni evangeliche (Marco, Matteo e Giovanni); manca solo in Luca e questo è ulteriormente curioso. Altrettanto particolare è che, in Marco e Giovanni, il centro sia la camminata di Gesù, mentre in Matteo il fulcro diviene la discesa di Pietro ad accompagnarsi alla camminata del maestro (14,22-33).

Continua a leggere “Il rischio appartiene a Pietro”