IOR. Ossia: qualcosa si muove davvero

santa marta

La riforma è cominciata. Non con grandi proclami (non sarebbe nello stile del nuovo Papa), ma con semplici indicazioni, apparentemente banali, ma che cominciano a pesare come macigni. D’altronde, molti cardinali – soprattutto non italiani- auspicavano ben prima del Conclave un’azione precisa e netta, che potesse dare fiato a un’istituzione ecclesiale sempre più nel mirino di sospetti e accuse. Non è un caso che, come riporta Il Sole24Ore: «Durante le congregazioni generali che precedono il Conclave che eleggerà Papa Bergoglio, molti cardinali criticano la gestione dello Ior: l’arcivescovo di Vienna Cristoph Schoenborn, ne propone apertamente l’abolizione.»

Continua a leggere “IOR. Ossia: qualcosa si muove davvero”