A sbagliar Dio…

2610
dal sito http://www.venilia.it

Una breve pagina di padre David Maria Turoldo (da Anche Dio è infelice, San Paolo), vecchia di più di trent’anni, che sembra scritta ieri.

Di fatto, nel profondo, il problema non è Dio, ma è: in quale Dio credere. Credere in un Dio sbagliato è il più grande disastro che possa capitare: tanto più se capita a tutta una religione e a tutta una civiltà. Allora saranno sbagliate tutta la religione e la civiltà. Una situazione che oggi si fa sempre più grave; e non solo per via dell’islamismo e i nazionalismi sempre più dirompenti (e sempre intrecciati a fanatismi religiosi e razziali), ma pure per forme aberranti di “fideismi” anche cristiani: aspetto che è ancora più avvilente in quanto, se c’è un problema posto da Cristo alla fede, è precisamente quello di Dio: è sulla conflittualità del concetto di Dio che Cristo verrà condannato e ucciso. A sbagliare Dio, è sempre l’uomo che paga.

Continua a leggere “A sbagliar Dio…”

Annunci

Cosa mi insegna Abramo su dio

Abramo6

Abramo mi affascina. Essendo lui il credente per antonomasia, colui col quale, quando di fede si giunga a parlare, è necessario fare i conti. Purché non lo si riduca, come capita, a un santo da macchietta, e se ne conservi invece tutto il dramma di una vicenda unica nella storia. Una di quelle vicende che segnano le epoche, poiché a tutte le epoche appartengono. Abramo è l’uomo che apprende la fede dentro la storia dei propri desideri.

Continua a leggere “Cosa mi insegna Abramo su dio”