Come nasce un pericoloso proselitismo

AGOSTINO D’IPPONA

ST_AUGUSTINE

(354-430) Epistola 185, xix, xxi, xxiii (417)

Talvolta la logica è pericolosa, quando applicata a questioni “celesti”. E’ il caso di questo testo di Agostino, esemplare tra molti (si pensi al tema della “guerra giusta”, sempre da lui argomentato): il principio analogico, che fa corrispondere il “metodo” della politica terrena a quello di una presunta politica divina, ha prodotto e produce aberrazioni “perfettamente giustificabili”. La “vigilanza” che il vangelo chiede, va probabilmente anche in questa direzione… Nel medioevo, la conseguenza di questo testo (e di altri simili) fu la drammatica stagione della caccia agli eretici e alle streghe…

Orbene, in qual modo i sovrani possono servire Dio col timore se non col proibire e punire con religiosa severità i reati commessi contro i suoi comandamenti? Infatti un re serve Dio in due modi diversi: in quanto uomo lo serve vivendo fedelmente, in quanto invece è anche re lo serve promulgando e facendo osservare con opportuno rigore leggi che prescrivono dà che è giusto e proibisce il contrario. […]

Continua a leggere “Come nasce un pericoloso proselitismo”