Cosa diciamo quando diciamo “dio”

vuoto

La nostra tradizione (al contrario di quella buddista o zen per fare un esempio), tende a parlare con estrema facilità di dio. Sia per invocarlo, sia per bestemmiarlo, sia per usarlo come un facile intercalare. Ma anche per ragionarci sopra; per invitare a conoscerlo o a seguirlo; per studiarlo; persino per dimostrarne l’esistenza o per negarla. La parola “dio” è una delle più pronunciate in Occidente.

Continua a leggere “Cosa diciamo quando diciamo “dio””