Il racconto autobiografico della conversione del fondatore dei Gesuiti

Ignazio di Loyola

ignazio

(1491ca-1556), Racconto di un pellegrino

Quando li leggeva più volte, per un tratto restava conquistato da ciò che vi era scritto. Ma quando smetteva di leggerli, talvolta si soffermava a pensare alle cose che aveva letto, mentre altre volte a quelle del mondo che prima teneva di solito nella mente. Tra le molte vanità che gli si presentavano, un pensiero lo teneva a tal punto soggiogato per due, tre o quattro ore: figurandosi, cioè, cosa dovesse fare al servigio di una dama, che mezzi avrebbe usato per raggiungere il paese dove lei abitava, le frasi e le parole che avrebbe compiuto per lei. Si esaltava tanto con questi pensieri che non badava all’impossibilità dell’impresa; infatti, quella signora non era una nobile qualunque, e neppure una contessa o una duchessa, ma il suo era più elevato di qualunque altro rango di quelle.

Continua a leggere “Il racconto autobiografico della conversione del fondatore dei Gesuiti”

Annunci