L’essenza del sacerdozio

Marie-Dominique Chenu

Congar e Chenu insieme
Congar e Chenu insieme

(1895-1990) Il sacerdozio dei preti (1954)

Se è stato messo in causa il sacerdozio [dei preti operai], ciò è avvenuto in virtù di una definizione che si presenta così formulata: il sacerdozio è una professione che comporta delle funzioni essenziali: e cioè l’adorazione della preghiera, la celebrazione del sacrificio della messa, l’amministrazione dei sacramenti, l’insegnamento catechistico e pastorale. E’ ovvio che, se si tengono presenti i termini suddetti, il sacerdozio dei preti operai non può sembrare altro che un sacerdozio depauperato, dal momento che essi, non avendo in cura una comunità cristiana costituita, non hanno modo di esercitare continuamente questa o quella delle funzioni indicate.

Continua a leggere “L’essenza del sacerdozio”

Che cos’è la teologia?

Marie-Dominique Chenu

AVT_Marie-Dominique-Chenu_1164

(1895-1990), La parole de Dieu, Parigi, 1964, i, pagg. 125s., da Ardusso-Ferretti-Pastore-Perone, La teologia contemporanea, Torino, 1980, pagg. 312s.

Il sapere teologico implica, nella sua struttura essenziale, qualche cosa di “dato” e qualche cosa di “costruito”; o, più precisamente, poiché una scienza presuppone dei principi senza fondarli, la teologia come scienza presuppone un “dato” sulla base del quale “costruisce”. Procedit ex principiis. In quest’ordine d’idee san Tommaso può parlare della teologia come scienza, perché essa, pur non essendo evidente nei suoi principi, da essi tuttavia deriva il proprio splendore di scienza di Dio. La teologia deve sempre essere un’opera di invenzione – perché è sempre in cerca di fede – che deve sempre ritrovare il suo dato, vivendo di questo, immergendosi nell’esperienza cristiana, che è l’atmosfera al di fuori della quale essa si atrofizza.

Continua a leggere “Che cos’è la teologia?”