In margine alla vicenda di don Alberto

A occhi aperti

Conosco e sono amico (abbiamo studiato teologia insieme) di don Alberto Barin da trent’anni circa. Da quando è stato nominato cappellano delle carceri di San Vittore sono stato un paio di volte a trovarlo e a chiacchierare con lui. Poi, come capita con gli amici, ci siamo persi di vista. Fino a ieri sera, quando la telefonata di un altro amico comune mi ha rivelato quel che stava accadendo: le accuse, l’arresto (qui per la notizia)… Qui non voglio in nessun modo prendere posizione su don Alberto e su quanto ha compiuto o meno, e vorrei evitare anche da parte di chi legge e volesse intervenire la classica presa di posizione su innocenza e/o colpevolezza: per questo esiste una magistratura che farà le sue indagini e, inoltre, non è questo il fine del presente blog.

Continua a leggere “In margine alla vicenda di don Alberto”