La “Chiesa interiore”

Jacob Böhme

Boehme-Portrait

(1575-1624) La via verso Cristo (1624), Bari, 1933

Jacob Böhme, calzolaio, teologo e mistico “autodidatta” fu una delle figure di maggior spicco di un protestantesimo esoterico e “pietista”. La sua via mistica è attualissima.

La vita giusta consiste nell’agire. Infatti lo spirito giusto agisce rettamente. Se è presente la volontà di agire, ma l’agire non ne segue, l’uomo giusto è imprigionato nel piacere vanaglorioso che trattiene l’agire ed è soltanto un ipocrita, un ismaelita. In un modo parla, in un altro agisce e testimonia che la sua bocca è menzognera. Infatti, quello che insegna non lo compie e si pone solo al servizio dell’uomo animale nella vanità…

Uno va in chiesa per 20 o 30 anni, ascolta le prediche, fa uso del sacramento, si fa assolvere e rimane un animale diabolico come gli altri…

Che cosa mi giova se entro nella chiesa dei muri? […]

Continua a leggere “La “Chiesa interiore””