Il cerchio continuo dell’anno liturgico

Odo Casel

(1886-1948) Presenza del mistero di Cristo: teologia dell’anno liturgico.

L’anno liturgico non è una linea, ma un cerchio. Nell’anno liturgico non c’è nulla che sia nuovo, si ripete sempre la stessa cosa. L’anno liturgico non ha poi né inizio né fine, ma ha, in certo modo, due punti d’inizio : l’Epifania e la Pasqua, che sono al tempo stesso punti culminanti. Il mistero di Cristo è sempre uguale e uguale nella sua pienezza. Si rivela nella sua pienezza, non negli sviluppi. Lo sviluppo è umano, la pienezza è divina.

Continua a leggere “Il cerchio continuo dell’anno liturgico”