100 vite, il mio nuovo libro

Stavolta…. un po’ di pubblicità

STORIA DELLA CHIESA IN 100 VITE.jpg

Annunci

Sulla stupidità

Una breve riflessione sul libro bonhoefferiano LA VITA RESPONSABILE, da me curato in occasione del 70° anniversario del martirio del teologo di Tegel (9 aprile scorso) e registrato per il  sito www.synesio.it su cui pure è stato pubblicato.

I miei libri in ebook (3)

Il diavolo a Loudun

Pubblicato per le edizioni Piemme con il titolo IL CASO DEL MONASTERO INDEMONIATO, è il testo cui sono più affezionato come scrittura. Narra la storia di un vero e proprio dramma legato a una possessione diabolica realmente accaduta nel ‘500 francese, in piena lotta tra Ugonotti e Cattolici, quando la Francia stava sotto l’egida del cardinale di Richelieu. Ma è anche il dramma di un gesuita, padre Surin, che esorcizzò le monache offrendosi al diavolo al loro posto. Una tragedia fra mistica, politica e credulità…

Ora è disponibile la versione ebook nel formato e-pub. Chi volesse acquistarla (costa € 4,99) può cliccare qui o sul titolo in apertura.

loudun

I miei libri in ebook (2)

L’ultima vigilia

Non si tratta (forse il sottotitolo non è sufficientemente chiaro) di tutte le lettere di Bonhoeffer dal carcere: il libro è un mio commento alle lettere da lui scritte dal carcere di Tegel nell’Avvento-Natale del 1943. In libreria è stato venduto con il titolo IL NATALE DEL 1943 dalle edizioni Centro Ambrosiano. Questa è la prima presentazione in ebook ed è in vendita a € 2,49. Per chi ama il pensiero del grande teologo ucciso dai nazisti, credo possa trattarsi di una originale rilettura. Per l’acquisto cliccare sul titolo sopra.

bonhoffer 1943

I miei libri in ebook (1)

Il terzo cantico

L’editoria si trasforma e così mi sto modernizzando anch’io! Ecco il mio primo libro in versione ebook: a distanza di un anno dall’edizione cartacea, a € 3,99, acquistabile online cliccando sul titolo sopra, oppure qui:

terzo cantico

«Nessun tempio e nessuna circoncisione, da soli, possono offrire salvezza; la differenza, infine, la fa quel bambino, la differenza è il bambino. I tre cantici che aprono il vangelo di Luca, quello di Maria (il Magnificat), di Zaccaria (il Benedictus) e di Simeone (che nella liturgia viene recitato come salmo di compieta), sono qui analizzati da un punto di vista originale e coerente fra loro: sono gli unici momenti in cui nel nuovo testamento si “canta” e non è un caso che siano all’interno del vangelo dell’infanzia di Luca, come un crescendo verso la consapevolezza della trasformazione della presenza di Dio nella storia: il culmine dei tre canti è la dichiarazione di Simeone, che afferma la propria fede ormai libera da un dio “padrone” e capace di ritrovarsi e attendere la salvezza di fronte alla presenza di un dio bambino. La novità cristiana, anche rispetto al Primo Testamento, è qui adombrata» (dalla 4a di copertina).