Il cattivo funzionamento delle cose

2-Genn-Basil-the-Great-e1451687564266-550x400_c

Basilio di Cesarea (329-397) Omelia in tempo di fame e di siccità, in PG 31, 309ss:

“Quale dunque la causa di tutti questi disordini e di tutte questi rivolgimenti?… Forse dobbiamo addurre il motivo che manca chi abbia il governo dell’universo? Forse che Dio, il più grande dei creatori, si è dimenticato della storia?…

No: la causa del cattivo funzionamento delle cose è evidente e sta davanti ai nostri occhi: il fatto che noi riceviamo e non doniamo a nessuno.

Lodiamo la beneficenza, ma non la pratichiamo verso i bisognosi. Eravamo schiavi, siamo stati liberati, ma non viviamo la compassione con quelli che sono schiavi con noi. Quando abbiamo fame, mangiamo, ma passiamo frettolosamente accanto a coloro che patiscono la fame. Dio provvede e infallibilmente ci colma di beni, ma noi siamo avari e non finiamo di deludere i poveri. I nostri greggi figliano con abbondanza, ma il numero di quelli che restano nudi è ancora maggiore di quello delle nostre pecore. I nostri granai sono diventati piccoli, a causa di tutto ciò che vi accumuliamo, ma la ristrettezza economica in cui altri vivono non ci tocca neppure. Perciò siamo giustamente minacciati: se Dio sembra abbandonarci è perché abbiamo abbandonato il prossimo. La terra diviene infeconda perché l’amore ne è fuggito via.”

Annunci

One thought on “Il cattivo funzionamento delle cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...