La libertà religiosa

Costantino I il Grande

croppedimage701426-edittocostantino

in Lattanzio (250ca-325ca), La morte dei persecutori, xlviii

Si chiude il 1700 anniversario dell’Editto di Milano. Ecco il testo del documento che ha cambiato l’Occidente.

“Considerando che la libertà religiosa non deve essere negata, ma che deve essere permesso a ciascuno, secondo la propria volontà e discrezione, di vivere la propria religione con libertà, abbiamo da tempo ordinato che anche i Cristiani potessero conservare la propria fede e il proprio culto. […]

Quando io, Costantino Augusto ed io Licinio Augusto, giungemmo a Milano ed esaminammo riguardo al bene ed all’utilità dello Stato, tra l’altro… decidemmo di regolare quanto riguardava il rispetto e la venerazione della divinità, dando a ciò precedenza su ogni altra cosa, e così di dare ai cristiani e a tutti gli uomini piena libertà di seguire la religione che volevano, così che ogni divinità o potenza celeste potesse benvolerci, noi e tutti coloro che sotto il nostro comando vivono.

Allora, avendo deciso per il bene e rettamente, promulgammo la nostra volontà: a nessuno fosse negata la facoltà di aderire e perseguire l’osservanza ed il culto cristiano; a ognuno fosse data la libertà di volgere il proprio animo al culto che preferiva. […] E’ ben conveniente per la tranquillità dei nostri tempi che ciascuno, in materia religiosa, abbia diritto di scegliere e praticare secondo la propria volontà. […]

Ordiniamo, inoltre, per quanto riguarda i cristiani, che i luoghi ove erano soliti radunarsi in precedenza […] siano restituiti ai cristiani stessi senza compenso di denaro […]. Anche chi fosse entrato in possesso, per donazione, di questi ambienti, deve restituirli immediatamente. Allo stesso modo, ordinerai che, secondo la legge anzidetta, siano restituito ai cristiani non solo gli ambienti dove erano soliti radunarsi, ma anche gli altri, che non appartenevano ai singoli, bensì erano di possesso del loro gruppo […].

Vedi di curarti del gruppo dei Cristiani in modo efficace, così che il nostro ordine sia eseguito al più presto […]. Sarà tua cura fare in modo che questo nostro scritto venga pubblicato ovunque e fatto conoscere a tutti, così che giunga a conoscenza di tutti l’oggetto di questa legge che viene dalla nostra generosità…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...