Una comunità di ricordo e di racconto

Johann Baptist Metz

metz2

Dov’è finito Dio e dove l’uomo?, in Capacità di futuro, Queriniana, pagg. 156-157

La comunità cristiana è una comunità di ricordo e di racconto non solo a partire dalla sua origine biblica, ma anche in rapporto al suo fine. […] Uno dei compiti della teologia può essere indicato come ‘decifrazione’. Che cosa si intende dire? La teologia deve, in realtà, a mio giudizio, cercare di non negare oppure anche solo di togliere importanza alle asserzioni dogmatiche della fede cristiana […] bensì piuttosto di farle conoscere di nuovo come formule di una memoria pericolosa e liberante, come contenuti narrativi concettualmente cifrati della fede nella sequela. […]

D’altro lato, il compito della teologia consiste oggi nel far conoscere la differenza (non la contrapposizione!) tra il magistero della Chiesa e l’autorità di insegnare da parte dei credenti, nella Chiesa. Almeno nella recente evoluzione della Chiesa (specialmente a partire dall’ultimo secolo) il discorso sull’autorità di insegnare fu collegato al concetto di magistero e, perciò, indicò esclusivamente l’autorità del papa e dei vescovi. Di conseguenza i credenti furono considerati primariamente come oggetti, come destinatari della cura pastorale e magisteriale della gerarchia e meno come soggetti viventi della fede. […]

Mi sembra sia compito della teologia continuare a lumeggiare criticamente e a superare questa classica ‘divisione del lavoro’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...