Il “cattolicesimo” della Chiesa e quello della scienza

Dominique Dubarle

dubarle

(1907-1987) La civilizzazione e l’atomo, Morcelliana, passim

Dubarle, domenicano, fu esperto di filosofia della scienza e lucidissimo interprete della nuova condizione della “sapienza universale” della modernità

E’ noto che cosa significhi l’aggettivo “cattolico”: etimologicamente significa che la fede intende abbracciare sotto la sua giurisdizione tutta la terra in tutta la sua estensione e unire in linea di principio tutti gli uomini nella sua confessione e, inoltre, raccogliere nella sua sintesi concreta tutta la ricchezza e la pienezza del creato. E’ noto che quel termine indica un ideale compimento di integrazione spirituale e cioè quell’ideale che, a suo modo, implica anche la scienza.

Anche la scienza, infatti, si vuole destinata a riunire tutti gli uomini, a riassorbire progressivamente tutto il reale entro l’ambito del suo universo conoscitivo,  per mezzo delle sue energie stimolatrici e dei suoi effetti sulla società. Tuttavia, proprio per questo si rileva una differenza, che implica un’importante lezione teologica. La differenza viene dal fatto che la scienza va ormai realizzando la sua vocazione universale verso il genere umano, mentre questo non avviene per la fede cattolica. A giudicare con obiettività la sua condizione storica attuale, la fede cattolica, almeno per il momento, non può fare a meno di riconoscersi come una confessione religiosa particolare accanto ad altre confessioni religiose particolari, siano esse cristiane o meno. […]

La fede cattolica deve essere cosciente del fatto che non costituisce altro che una frazione spirituale dell’umanità attuale, nonostante essa ambisca alla cattolicità, ma essa, nel contyesto di un genere umano riunito sotto il segno della scienza, si rivela ineluttabilmente portatrice di una speranza tale da trascendere l’attuale fenomenologia della storia. Bisogna dunque che essa agisca come portavoce di una frazione dell’umanità […]. Per realizzare [il suo compito], con pieno rispetto per l’uomo, la fede cattolica deve trarre vantaggio dallo stesso avvento della scienza, avendo presente in sé questa verità: l’universo completo della filiazione divina è interno all’umanità in modo assai meno sommario di quel che non faccia credere l’appartenenza visibile a una religione o a una Chiesa determinata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...