L’essenza del sacerdozio

Marie-Dominique Chenu

Congar e Chenu insieme
Congar e Chenu insieme

(1895-1990) Il sacerdozio dei preti (1954)

Se è stato messo in causa il sacerdozio [dei preti operai], ciò è avvenuto in virtù di una definizione che si presenta così formulata: il sacerdozio è una professione che comporta delle funzioni essenziali: e cioè l’adorazione della preghiera, la celebrazione del sacrificio della messa, l’amministrazione dei sacramenti, l’insegnamento catechistico e pastorale. E’ ovvio che, se si tengono presenti i termini suddetti, il sacerdozio dei preti operai non può sembrare altro che un sacerdozio depauperato, dal momento che essi, non avendo in cura una comunità cristiana costituita, non hanno modo di esercitare continuamente questa o quella delle funzioni indicate.

E allora non sembra tollerabile una tale amputazione se non per fare fronte a deplorevoli circostanze, in presenza delle quali si consente, e solo dopo grande rincrescimento, che si dia luogo a una situazione anormale dal punto di vista della dottrina e della comune azione apostolica. […]

Non è certo il caso di mettere in dubbio l’essenzialità delle funzioni sopra indicate: esse sono di certo costitutive del sacerdozio ecclesiastico; è questa una dottrina di fede che appartiene alla sostanza stessa della Chiesa. Ma ci rifiutiamo di limitare il sacerdozio alle suddette funzioni sacramentali e cultuali, perché proprio queste funzioni suppongono come loro fondamento e loro principio vitale la testimonianza della fede, quale primo atto della Chiesa di Cristo nel mondo. Senza la presenza e la proclamazione di questa fede, le funzioni sacramentali del sacerdozio non avrebbero più alcun contenuto umano e cristiano: i sacramenti, infatti, sono sacramenta fidei. […]

La fede, poi, non è una semplice condizione preliminare, sbrigativamente presupposta, ma la sostanza stessa del messaggio apostolico, nel suo atto primario. Dunque la prima funzione del sacerdote è quella di dare agli uomini la Parola di Dio, proprio là dove gli uomini possono ascoltarla, cioè là dove essi vivono. […] Non possiamo acconsentire a chi vorrebbe porre questo atto missionario ai margini delle funzioni propriamente sacerdotali, quasi fosse un semplice preliminare. […]

Il sacerdozio non si definisce soltanto come la funzione che continua sacramentalmente il Mistero di Cristo presso comunità umane già cristianamente compaginate. Esso è anche la funzione, la missione di evangelizzare i Gentili. Vale a dire, non è solo la cerniera di una Chiesa già costituita, bensì è l’energia organizzatrice del Vangelo immessa tra le nazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...