Il clero e il mondo moderno

Emmanuel Suhard

suhard

(1874-1949), Quaderni spirituali

Essere sacerdoti nel secolo XX non vorrà dire che si debbano copiare servilmente le forme che erano valide un tempo, né essere innovatori per partito preso, ma sapere tradurre il messaggio in termini del nostro tempo. In breve, il sacerdote deve sapersi adattare, e ci si ingannerebbe di grosso se si pensasse che tale adattamento consista nell’imitare servilmente i nostri contemporanei. Non è affatto detto che, se un prete farà uso degli ultimi ritrovati della tecnica o si terrà aggiornato sulle ultime pubblicazioni, riuscirà per questo a farsi ascoltare da chi gli sta intorno. […]

Non è più l’ora di raccogliere, ma di seminare e, per far questo, occorre comprendere. In troppi Paesi cosiddetti cristiani, nonostante tanti luoghi di culto e tanti preti, la Chiesa non è più visibile per molti uomini. Questi non hanno più la possibilità di optare per Cristo o contro Cristo e una somma enorme di pregiudizi ha deformato ai loro occhi il volto della Chiesa. […]

Si deve vivere in modo tale che la vita stessa diviene inspiegabile, se Dio non esiste. Essere testimoni comporta molto meno un mutamento esteriore del modo di vivere, quanto la volontà decisa di stabilire con le masse diseredate una reale comunanza di destino. Allora la vita sacerdotale non è un’evasione, né uno studio di costume, né è guidata da una presunzione di conquista, ma è una vocazione redentrice. Anche l’esperienza operaia non è un pretesto o un’occasione di propaganda, ma l’atto di naturalizzazione del sacerdote in seno a un popolo, per il quale egli non era che uno straniero. […]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...