Cosa significa che Gesù ci ha “riscattati”?

Abbé Pierre

a_pierre

da Mio Dio… perché?, Garzanti, pp. 53-54

Ho meditato tutta la vita sulla strana parola “riscatto”. Chi è il taglieggiatore, chi è colui che pretende il riscatto?

La tradizione ha fornito due grandi interpretazioni teologiche di questa frase misteriosa del Cristo, ma a me sembrano del tutto insoddisfacenti.

E’ stato affermato per lungo tempo che l’uomo peccatore era prigioniero del diavolo. Nella mia infanzia si diceva ancora: se fai questa grossa stupidaggine, il diavolo ti prenderà e ti porterà all’inferno. Ma come immaginare che il Verbo di Dio possa consegnarsi al diavolo? Come pensare che l’Amore possa offrirsi al Male? Questo è privo di senso.

Un’altra corrente teologica ha sostenuto che il taglieggiatore era Dio stesso. Offeso dal peccato dell’uomo, soltanto una soddisfazione infinita poteva essere all’altezza del peccato commesso, e dunque soltanto Dio stesso poteva offrire questa riparazione incarnandosi. Questa spiegazione è per me altrettanto scandalosa: ha condotto al dolorismo insistendo sulle sofferenze espiatorie del Cristo. Più Gesù soffriva, più riparava l’offesa dell’uomo e contribuiva al suo riscatto. E’ spaventoso.

Vivendo a lungo accanto ai drogati mi è venuta in mente un’altra spiegazione. Il drogato è in effetti nello stesso tempo sia la vittima che l’aguzzino. E’ il taglieggiatore e l’ostaggio. Partendo da questa osservazione mi sono detto che in ogni essere umano accade la stessa cosa. Essendo separati dalla nostra vera sorgente divina, siamo diventati aguzzini di noi stessi. Siamo schiavi dei nostri desideri disordinati, del nostro egoismo. Facendosi uomo, Cristo è venuto a liberarci da noi stessi. Ci offre la possibilità di unirci di nuovo alla sorgente divina. Il riscatto che ci libera egli lo concede a ciascuno di noi. La fede cristiana è sapere che Gesù ci ha dato nuovamente la possibilità di amare in verità. Di osare dire: Padre nostro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...