Gandhi, su Gesù di Nazaret

 

gandhi 18

«Potrei raccontarvi quanto un profano come me sia stato colpito dalla storia di Cristo, come viene narrata nel Nuovo Testamento. La mia conoscenza della Bibbia iniziò quasi quarantacinque anni fa, proprio attraverso il Nuovo Testamento… Quando, leggendo il Nuovo Testamento, arrivai al Discorso della Montagna, iniziai a capire l’insegnamento cristiano; il messaggio del Discorso della Montagna mi ricordava qualcosa che avevo appreso durante l’infanzia, qualcosa che sembrava essere parte del mio essere…

 

Quest’insegnamento era la mancanza di ritorsione e di resistenza contro il male. Di tutte le cose che ho letto, ciò che mi è rimasto impresso per sempre è che Gesù era venuto per fondare, in pratica, una nuova legge – anche se egli, certamente, disse che non era venuto per diffondere una nuova legge, ma per ricollegarsi all’antica legge di Mosè. Ebbene, la modificò in modo tale che divenne una nuova legge – non più basata su occhio per occhio, e dente per dente, ma sull’essere pronti a ricevere due colpi per averne dato solo uno, e a camminare due miglia quando ti era stato chiesto di percorrerne una soltanto…

Poiché dai miei contatti con veri cristiani ho visto che le persone timorate di Dio erano aumentate, ho capito che il Discorso della Montagna è il fulcro della cristianità per chi vuole vivere da cristiano. Ė stato questo sermone a rendermi caro Gesù…

Leggendo l’intera storia alla luce [del Discorso della Montagna], credo che la cristianità debba ancora essere realizzata, a meno che non si dica che dove c’è amore sconfinato e nessun idea di ritorsione si tratti di cristianesimo. Esso supera tutti i confini e i libri di testo. Allora è qualcosa di indefinibile, che non può essere predicato agli uomini, che non può essere trasmesso da bocca a bocca, ma da cuore a cuore. Ma la cristianità non viene spesso concepita in questo modo.

In qualche maniera, grazie alla provvidenza divina, la Bibbia è stata salvata dalla distruzione di sedicenti cristiani… Duemila anni per una fede profonda possono non essere nulla. Sebbene abbiamo cantato “Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra,” a oggi ci sembra che non ci sia né gloria a Dio né pace sulla terra.

Finché rimane la fame, fino a quando Cristo non si reincarna, non dobbiamo far altro che attendere l’ora che venga tra noi. Quando verrà stabilita la vera pace, non avremo bisogno di dimostrazioni, perché lo percepiremo nelle nostre vite, non solo nelle nostre esistenze individuali, ma nella vita della collettività. Allora, potremo annunciare la nascita di Cristo. Questo è per me il vero significato del versetto che abbiamo cantato. A quel punto, non ricorderemo un giorno particolare dell’anno la nascita di Cristo, ma sarà un evento ricorrente che potrà essere messo in pratica nella vita di tutti…

Dunque, quando si augura “un buon Natale” senza pensare al significato sotteso, ciò diventa nient’altro che una formula vuota. E se non si desidera la pace per tutti, non si può desiderare la pace neanche per se stessi. Ė un assioma evidente, come gli assiomi di Euclide, che nessuno possa avere pace fino a che non ci sia in ciascuno un intenso desiderio di pace universale. Si può senza dubbio sperimentare la pace in mezzo a una battaglia, ma ciò avviene solo quando, per cancellare i conflitti, si annienta totalmente la propria vita, crocifiggendo se stessi.

Così, se la nascita miracolosa è un evento eterno, anche la croce è un elemento costante nelle nostre vite turbolente. Quindi, non dobbiamo pensare alla nascita senza il riferimento alla morte in croce. Un Cristo vivente implica una croce vivente, senza la quale la vita prende le sembianze della morte.i

 

iM. K. Gandhi, “Il Gesù che amo,” in What Jesus Means to Me, op. cit., pp. 13 -16.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...