Invocazione buddhista per il bene universale

Shantideva

shantideva

(VIII secolo)

Possano tutti gli esseri, ovunque si trovino, sofferenti nel corpo e nella mente, ottenere un oceano di felicità e di gioia per virtù dei miei meriti.

Possano coloro che sono indeboliti dal freddo trovare calore e possano coloro che sono oppressi dal calore trovare refrigerio nelle illimitate acque che sempre scorrono dalle grandi nuvole dei meriti di Bodhisattva.

Possano tutti gli animali essere liberi dalla paura di venir divorati gli uni dagli altri; possano gli affamati fantasmi essere felici quanto gli uomini del Continente Settentrionale.

Possano i ciechi riconoscere le forme, possano i sordi udire i suoni e possa ogni donna partorire senza dolore.

Possa il nudo trovare il vestito, e l’affamato il cibo; possa il disperato trovare nuova speranza, costante felicità e prosperità.

Possano tutti coloro che sono sofferenti e malati rapidamente essere liberati dalla loro sofferenza, e mai più possa verificarsi alcuna malattia nel mondo.

Possa il timoroso cessare di aver paura e coloro che sono prigionieri siano liberati; possano gli impotenti trovare il potere, e possa la gente avere pensieri di amicizia.

Possano tutti i viandanti trovare felicità, ovunque si rechino, e senza alcuno sforzo siano in grado di compiere quanto si sono proposti di fare.

Possano coloro che si trovano nello spaventoso deserto senza sentiero, i bambini, gli anziani, gli abbandonati, gli stupidi e i malati di mente essere protetti da benefattori celesti.

Possano tutte le creature incarnate ininterrottamente ascoltare il suono di Dharma proveniente da uccelli e alberi, raggi di luce e dallo spazio stesso.

Possa nessuna creatura vivente mai soffrire, fare del male o ammalarsi; possa nessuno aver paura o essere sminuito, o il suo animo essere depresso.

Possano le creature mai sperimentare la miseria dei regni inferiori, e possano mai conoscere alcuna privazione.

Nella forma superiore agli dei, possano rapidamente raggiungere l’illuminazione.

Infatti, fino a che durerà lo spazio e finché vi saranno esseri viventi, fino ad allora anch’io mi impegnerò a cacciare la miseria dal mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...