Il Nulla e l’Eterno

Justus Sieber

(1628-1695)

Einbeck, città natale di Sieber
Einbeck, città natale di Sieber

Soldato, pastore della Chiesa protestante e padre di famiglia (ebbe 16 figli), Justus Sieber (1628-1695) mise a tema nelle sue poesie mistiche il rapporto tra vanità del mondo ed eternità divina, tipico della sua epoca.

 

Nullità, nullità,

come foglia tremante,

primavera oscillante,

clima che inganna.

Altri t’insegua e cerchi,

me il cielo avvicina a se stesso e per sempre.

Labilità, labilità,

ponte che affonda,

povera in voluttà, ricca in tormento,

scuola della malizia,

io non voglio mai più con te intricarmi,

ma procedere pei celesti campi.

Eternità, Eternità,

mia brama!

Eternità, stagione di delizia,

da me lasciati stringere!

Labilità, sloggia, parti col vento,

ma vieni, Eternità, veloce come il vento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...