Il germe d’oro – preghiera indu

Dagli Atharva-Veda
Prajapati
Prajapati

E’ lui, quel germe d’oro, sorgente di tutte le cose;

appena nato fu l’unico signore di ciò che esiste.

Egli dà il respiro, la potenza, il vigore;

dà il comando che tutti gli dèi seguono;

ombra di lui è l’immortalità e la morte.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

È lui che per la sua grandezza domina e regge

tutto ciò che respira e chiude gli occhi del mondo;

che è padrone del bipede e del quadrupede.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Sulle montagne coperte di neve,

sull’oceano e sul fiume, al di sopra del firmamento,

su tutte le parti del cielo, il suo braccio si stende.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

È lui che dà luce agli spazi e saldezza alla terra;

– da lui sono distesi i cieli e il più vasto firmamento.

Alle vaste regioni dell’etere traccia i confini.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Quando vennero le grandi acque

portando in sé il tutto come germe,

generando Agni, è lì che sorse l’unico spirito vitale degli dèi.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Colui che per la sua grandezza abbracciò con lo sguardo

le acque recanti in sé la capacità creativa,

generanti il sacrificio,

colui che fu unico fra gli dèi.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Non ci faccia del male

colui che è stato il generatore della terra,

colui che ha generato il cielo, i cui statuti sono veraci,

– lui che ha generato le acque scintillanti, grandi.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

O Prajapati, nessuno tranne te

ha abbracciato tutte queste cose generate.

Per le cose di cui siamo generosi e sacrifichiamo a te,

esse siano per noi. Rendici signori di ricchezze.

appena nato fu l’unico signore di ciò che esiste.

Egli dà il respiro, la potenza, il vigore;

dà il comando che tutti gli dèi seguono;

ombra di lui è l’immortalità e la morte.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

È lui che per la sua grandezza domina e regge

tutto ciò che respira e chiude gli occhi del mondo;

che è padrone del bipede e del quadrupede.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Sulle montagne coperte di neve,

sull’oceano e sul fiume, al di sopra del firmamento,

su tutte le parti del cielo, il suo braccio si stende.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

È lui che dà luce agli spazi e saldezza alla terra;

– da lui sono distesi i cieli e il più vasto firmamento.

Alle vaste regioni dell’etere traccia i confini.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Quando vennero le grandi acque

portando in sé il tutto come germe,

generando Agni, è lì che sorse l’unico spirito vitale degli dèi.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Colui che per la sua grandezza abbracciò con lo sguardo

le acque recanti in sé la capacità creativa,

generanti il sacrificio,

colui che fu unico fra gli dèi.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

Non ci faccia del male

colui che è stato il generatore della terra,

colui che ha generato il cielo, i cui statuti sono veraci,

– lui che ha generato le acque scintillanti, grandi.

Chi è questo dio che dobbiamo onorare con le nostre oblazioni?

O Prajapati, nessuno tranne te

ha abbracciato tutte queste cose generate.

Per le cose di cui siamo generosi e sacrifichiamo a te,

esse siano per noi. Rendici signori di ricchezze.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...