Cristianesimo, politica e bandiere

Pietro Scoppola

(1926-2007) Dal neoguelfismo alla Democrazia Cristiana, Roma, 1957.

Sembra scritta oggi, ed è, invece, una pagina di oltre cinquant’anni fa. Non finisce di stupirmi la nostra lentezza (e non solo in questo caso) nel comprendere quel che abbiamo sotto gli occhi…. 

Abbiamo visto in questi dieci anni di rinata vita democratica tutte le forze cattoliche, da quelle per loro natura chiamate ad operare sul terreno politico, a quelle invece istituzionalmente orientate verso un’azione di formazione o di apostolato religioso, schierarsi in prima linea sul fronte della politica, impegnarsi a fondo nelle competizioni elettorali; e con le organizzazioni cattoliche è il clero stesso ad impegnarsi in favore del partito dei cattolici e contro i suoi avversari.

Esigenza certo imposta dall’asprezza della lotta, dalla forza degli avversari, dalla incalcolabile importanza dei valori in gioco, ma che comporta pure, necessariamente, dei grossi pericoli sui quali il cattolico, prima di ogni altro, è chiamato a meditare.

Pericoli, innanzitutto, per la religione stessa e per la Chiesa: la religiosità del popolo italiano, se è consentita l’espressione, si è politicizzata, la religione e la Chiesa si sono, in qualche modo, legate ad un partito e sono entrate con tutto il peso della loro influenza nella competizione politica ed elettorale.

E’ necessario sottolineare quanto poco questo abbia giovato e giovi a quell’approfondimento di vita religiosa che è condizione essenziale di un cristianesimo autenticamente vissuto? Quanto abbia portato invece ad una progressiva esteriorizzazione dell’impegno cristiano considerato da alcuni come fedeltà ad una bandiera di parte da opporre ad altre bandiere, piuttosto che libera e personale vita di grazia?

Il peso dell’apparato organizzativo necessario alle competizioni elettorali ha mortificato e talvolta sacrificato lo spirito: l’esigenza dell’unità nel momento della lotta e in considerazione del periodo ha frenato ogni tentativo di revisione di metodi ed idee, ogni ripensamento critico della funzione delle organizzazioni cattoliche. Ancor più, questa politicizzazione ha nuociuto alla maturazione culturale dei cattolici italiani.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...