Il “Nobel” per la teologia 2012

Sabato, 20 ottobre 2012, alle ore 11.30, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, durante la celebrazione del Sinodo, Benedetto XVI ha conferito quello che popolarmente viene ormai indicato come il Nobel per la teologia: il “Premio Ratzinger 2012”, istituito dalla “Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI”.

I premiati di quest’anno:

Rémi Brague e Brian E. Daley

Il premio è un’occasione interessante almeno per due motivi: nel clima complesso e di scarso dialogo all’interno della Chiesa struttura, vengono indicate figure “scientificamente interessanti”; inoltre, le motivazioni permettono di cogliere alcuni elementi del futuro della Chiesa-che-pensa.

In particolare, la scelta di Brague sottolinea la necessità del dialogo interreligioso nella riflessione ecclesiale; e quella di Daley l’ancoraggio alle origini. Di particolare interesse il discorso con cui il Papa ha accompagnato il premio.

Rémy Brague.Professore dal 1990 al 2010 all’Università della Sorbona, Rémi Brague ha attualmente la cattedra “Romano Guardini” di scienza e storia delle religioni e di Weltanschaung cristiana presso l’Università Ludwig-Maximilian di Monaco di Baviera. È stato inoltre “Visiting Professor” in varie università americane, spagnole e italiane. È membro dell’Institut de France, de l’Académie des Sciences Morales et Politiques. Gli è stato conferito il Grand prix de philosophie de l’Académie Française. Tra i suoi molti libri ricordiamo: “Europe, la voie romane”; “La Sagesse du monde. Historie de l’experience humaine de l’univers”; “Du Dieu des chrétiens et d’un ou deux autres”; “Les Ancres dans le ciel. L’infrastrucutre méthaphysique”.

Per conoscerlo, si può leggere un’interessante intervista  dal titolo “Amo, dunque sono” nel blog di Fabrizio Falconi.

Brian E. Daleyè stato professore dal 1978 al 1996 di Teologia e Storia della Teologia presso la Weston School of Theology di Cambridge (Massachusetts) ed attualmente insegna alla University di Notre Dame. Ha lavorato molto in ambito ecumenico, specialmente per i rapporti tra cattolici e ortodossi; attualmente è Segretario esecutivo per parte cattolica dell’organismo consuntivo cattolico-ortodosso per il Nord America. È autore del volume “The hope of the Early Church: a Handbook of Patristic Eschatology”. Ha contribuito al “Handbuch der Dogmengeschichte” e fra le altre pubblicazioni è autore di una antologia di testi di spiritualità dei gesuiti dal titolo: “Companions in the Mission of Jesus”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...